Arte1misia: proviamolo! Let me try it!

I'm here to


Share
Follow
Unfollow
Reblog
Like

So what do I do here? I Re/blogging my favorite photos, sharing stuff with followers, tagging, and more of those in that way I take a break :-)

I am enjoying myself, having a good time on tumblr because you don't die to know if someone is reading me. It's interactive but not all that much. Fair enought. I'm a bit asocial too!



Condivido
Seguo
Non seguo più
Reblog(go?)
Mi piace

ovvero che faccio qui? Beh, salvo e ribloggo le mie foto preferite, le condivido con chi mi segue, aggiungo la tag e mi rilasso
:P
Nell'attesa su tumblr mi diverto forse perchè non è un blog in cui senti il muschio crescere prima di sapere che c'è qualcuno che ti legge! E' interattivo MA non troppo. Il giusto! Perchè un minimo asociale lo sono!
Recent Tweets @
Posts I Like
I Follow
Posts tagged "GPOY"

splendeilsole:

- “Tu una storia seria proprio non la vuoi, vero?”

- “Non è che non la voglio, ma non ne sono in grado. Tendo a distruggerle le relazioni”.

ecco si

(via biancaneveccp)

GPOY My shadow

GPOYThis is me going  in the pool

GPOY
This is me going  in the pool

AUGURI BUON 2013!!!

Open your eyes, baby!

che bello mi sono tagliata i capelli!!! Era ora!!

Piscinaaa?? arrivo!!!

Non posso tagliarmi i capelli perchè voglio aspettare e rifarmi un bel taglio (no money no fun)
ma ho una testa terrificante
quando mi alzo la mattina, poi … è una GIUOIA!!
Pensavo di confondere la cosa mettendomi cappelli/berretti o anche un nastro in giro per i capelli
(“se non puoi vincerli, confondili” è da sempre la mia tattica nel look)
Ma voi cosa fate nel mezzo di un taglio aspettando di fare  il prossimo
suggerimenti??

the-blackdahlia:

Prima di tutto arrivava sempre in ritardo e le persone prima la odiavano per tutto questo aspettare, ma poi la amavano per la leggerezza con la quale scivolava nel posto con i suoi eleganti minuti o ore di ritardo e il sorriso che faceva li cancellava tutti.
I capelli erano sempre spettinati, secondo la sua personale teoria chi perdeva tempo a lisciarsi i capelli o a sistemarli alla perfezione semplicemente non amava la vita.
Studiava poco e otteneva buoni risultati e gli altri impazzivano a chiedersi come facesse, semplicemente la solita fortuna bastarda che aiuta quelli che non se lo meritano per niente.
Baciava e lasciava le cose così, spegneva il cellulare per giorni.
 Osservava le persone e attaccava bottone, spinta da una genuina sincerità, ascoltava tutti, ma senza farsi assorbire dalle loro paranoie, per questo i più deboli la consideravano loro amica, era amica di tutti ma in realtà solo di se stessa.
Se le chiedevi come stava la sua risposta era sempre sincera, mai un ipocrito “bene”, ti rispondeva quella che sentiva davvero in quel momento.
Lei non nascondeva i suoi problemi e per questo le persone non sentivano di nascondere i propri, quando stavano con lei.
Si vestiva senza chiedere scusa.Usciva indossando solo un paio di jeans e una maglietta e nella sua semplicità era sempre lei a piacere di più.
Si prendeva il suo tempo per riflettere, per scrivere, per arrivare con un’ ora di ritardo a lezione, per girare in bicicletta a mezzanotte.
Gli altri, i deboli, perdevano tempo a pensare, lei era tutta azione, e mentre tutti desideravano essere lei, lei si lasciava tutto alle spalle e andava avanti,
elegantemente.

Voglio solo avere sempre qualcuno da scopare
-cit.

in questo periodo sono più magra e più bella. Più che bella, sexy. E per questo sto correndo veloce verso i pericoli. E’ una corsa che aspettavo da tutta la vita, per cui non credo che mi fermerò.
-cit.

Eccomi domenica 20 agosto a Londra!

Ooooh vaii col taglio estivo!!!!

June’s random shots
Couch on Thames and installation at Autism Show

London makes me fine!
And I can put tee in trousers!!! YEAHHH!!! ^___^

and you tell me my other self will you answer me at last I am tired of you I want you I dream of you for you against you answer me your name is a perfume about me your color bursts among the thorns bring back my heart with cool wine make me a coverlet of the morning I suffocate beneath this mask withered shrunken skin nothing exists save desire

Philippe Sollers, Paradis (via frenchtwist)

Perfect. it’s me. How can I manage it? Obsession and desire.