Arte1misia: proviamolo! Let me try it!

I'm here to


Share
Follow
Unfollow
Reblog
Like

So what do I do here? I Re/blogging my favorite photos, sharing stuff with followers, tagging, and more of those in that way I take a break :-)

I am enjoying myself, having a good time on tumblr because you don't die to know if someone is reading me. It's interactive but not all that much. Fair enought. I'm a bit asocial too!



Condivido
Seguo
Non seguo più
Reblog(go?)
Mi piace

ovvero che faccio qui? Beh, salvo e ribloggo le mie foto preferite, le condivido con chi mi segue, aggiungo la tag e mi rilasso
:P
Nell'attesa su tumblr mi diverto forse perchè non è un blog in cui senti il muschio crescere prima di sapere che c'è qualcuno che ti legge! E' interattivo MA non troppo. Il giusto! Perchè un minimo asociale lo sono!
Recent Tweets @
Posts I Like
I Follow
Posts tagged "marilyn monroe"

firsttimeuser:

Marilyn posing..

bella lei

(via largofactotum)

Marilyn laugh

(via incompetentfools)

Se avessi rispettato tutte le regole, non sarei arrivata da nessuna parte.
Marilyn Monroe (via absolutbubi)

skiribilla:

Marilyn Monroe - I wanna be loved by you

“Marilyn non era mai una volta puntuale. E’ una cosa terribile per gli attori, il regista, il cameramen. Ti siedi là e aspetti. Non puoi iniziare senza di lei. Centinaia di dollari sfumano nel nulla. Puoi sempre immaginare che un film della Monroe sfori di qualche migliaio di dollari perchè lei arriva tardi. La cosa demoralizza l’intera troupe. D’altra parte, io ho una zia a Vienna che è sempre puntuale, ma non posso metterla in un film”. (Billy Wilder)

albertoragni

Una delle poche donne sexy adorate da tutti

bidonica:

austinkleon:

Marilyn Monroe on the set of The Misfits (1961, dir. John Huston) via oldhollywood:

“She’s American and it’s very clear that she is. She’s very good that way - one has to be very local to be universal.”
-Henri Cartier-Bresson on Marilyn Monroe, quoted in James Goode’s The Making of the Misfits

I saw The Misfits about a month ago and it really kind of knocked me out, and not in a completely satisfying way. What a strange movie. I mean, the actors alone make it a can’t miss: you’ve got Eli Wallach, Montgomery Clift, Clark Gable, and Marilyn Monroe. (It was the final film for Monroe and Gable.) But it’s dark. The ending haunted me for a couple days.

Here’s a good essay on PBS about the making of the film.