Arte1misia: proviamolo! Let me try it!

I'm here to


Share
Follow
Unfollow
Reblog
Like

So what do I do here? I Re/blogging my favorite photos, sharing stuff with followers, tagging, and more of those in that way I take a break :-)

I am enjoying myself, having a good time on tumblr because you don't die to know if someone is reading me. It's interactive but not all that much. Fair enought. I'm a bit asocial too!



Condivido
Seguo
Non seguo più
Reblog(go?)
Mi piace

ovvero che faccio qui? Beh, salvo e ribloggo le mie foto preferite, le condivido con chi mi segue, aggiungo la tag e mi rilasso
:P
Nell'attesa su tumblr mi diverto forse perchè non è un blog in cui senti il muschio crescere prima di sapere che c'è qualcuno che ti legge! E' interattivo MA non troppo. Il giusto! Perchè un minimo asociale lo sono!
Recent Tweets @
Posts I Like
I Follow
Posts tagged "photography"

hfgl:

Tango in the East End, London photo by Thurston Hopkins, 1954

Ooooleeeeè (o qualsiasi cosa di dica per il tango!!) :-)
I am happy!

(via curiositasmundi)

Ilse Moore

Alexander Ptitsyn
Siberian Oil

Leonard Freed

frenchtwist:

via hoodoothatvoodoo:

Eye in Keyhole by Irving Penn 1953

artemisdreaming:

Amnios

Eric Ceccarini HERE

firsttimeuser:

Balloon dancers, trained by Miss Ethel Hunt, 1932

Ecco sono felice adesso, Vaffanculo mi hai rotto il cazzo!!!

davidliu:

David Liu | 2 April 2012

From the canvas to the cinema.

The Orator (Magnus Zeller, c. 1920; oil on canvas)

Metropolis (Fritz Lang, 1927)

Triumph of the Will (Leni Riefenstahl, 1935)

As a key figure in German Expressionism, Magnus Zeller went on to influence film…


Com’è nato il progetto Horror Vacui?

Volevo realizzare un lavoro sulla crisi, dato che oggi tutti ne parlano e tutti ne soffrono. Volevo analizzare quella che secondo me e’  la forma di crisi più’ terribile: quella di identità.
Partendo dal gioco di parole “Horror Vacui” (dal latino “paura del vuoto”) ho immaginato le icone del male degli anni ’80 invecchiate e conseguentemente spogliate della loro aura di malvagità.
Il tempo le ha cambiate, o sono io che col tempo non riesco più a riconoscerle?

jonathanmkane:

slow dissipation 
© Jonathan Kane 

jonathanmkane:

slow dissipation 

© Jonathan Kane 

zuppadivetro:

morbido:

René Magritte by Bill Brandt.

-

(via onepercentaboutanything)